Silvio Natali. Essenza del quotidiano

Silvio Natali. Essenza del quotidiano

Lu.C.C.A. Lounge & Underground

Dal 1 Maggio al 3 Giugno 2018

 

La ricerca dell’essenza della natura per arrivare all’essenza del Tutto. È questo il cammino di indagine e riflessione percorso da Silvio Natali, il pittore marchigiano che esporrà nel Lu.C.C.A. Lounge & Underground, con ingresso libero, dall’1 maggio al 3 giugno 2018. Una ventina di lavori per la mostra personale dal titolo “Essenza del quotidiano” che sarà inaugurata alla presenza dell’artista martedì 1 maggio 2018 alle ore 17.

Andare oltre il dato visibile, senza porre un’eccessiva attenzione al vero, ci avvicina alla comprensione dell’assoluto perché mette in moto altri sensi, quelli del sentire e del percepire. “Silvio Natali – scrive il direttore del Lu.C.C.A. Maurizio Vanni nel testo critico di presentazione – è consapevole che ogni sensazione è legata al desiderio di porre in armonia le proprietà immateriali di un paesaggio o di forme con l’idea che noi abbiamo di esse. Se questa aspirazione è abbinata ad asimmetrie volumetriche, a cromie fantastiche, a un improbabile equilibrio tra colori caldi e freddi e a una intraprendente istintività, possiamo  considerare il suo lavoro come un mosaico le cui tessere possono essere definite ‘coscienti illusioni’”.

I suoi dipinti tendono ad assumere un’essenza ideale perché vanno a violare ciò che riteniamo reale, uscendo dagli schemi del probabile per entrare in una dimensione metafisica prossima a quella del lucido sogno. “L’artista marchigiano – prosegue Vanni – vuole distinguere il sentimento del piacere da quello della conoscenza profonda attraverso un compiacimento più estatico che estetico, sublimato in occasione di una rappresentazione che non vuole essere definita ‘realismo’. Ogni sua opera si propone come una totalità indivisibile, pur prendendo consistenza nell’accostamento di volumi segnici o cromatici, alla quale non possiamo assegnare alcuna giustificazione razionale visto che potrebbe non averne. La sfida del fruitore sta proprio nel cercare personali chiavi di accesso e di senso partendo da ciò che la sua mente considera ineludibile e rassicurante”.

In alcuni lavori di Natali, il fondo si propone in maniera innaturale: i cieli assumono le venature di un marmo pregiato, le pareti di un muro si trasformano in quinte teatrali beckettiane, un campo di papaveri diventa il volo inverso e sublime di farfalle tropicali. Ne scaturiscono immagini realisticamente surreali nelle quali l’artista agisce con sviluppi impensabili e talvolta illogici. Rappresentazioni del non visibile che non ci meravigliano, ma svelano l’essenza del quotidiano.

 

Note biografiche Silvio Natali

Nasce a Corridonia (MC) l’1 ottobre 1943. Laureato in Medicina, è un pittore autodidatta che da anni espone in mostre personali e collettive. Tra le  numerose personali, sono da ricordare quelle a Palazzo Massari a Ferrara (1997), alla Galleria “La Telaccia” a Torino(1999), nella Sede Municipale delle Associazioni Regionali a Milano (1999), nel Circolo Ufficiali di Castelvecchio a Verona (2000), alla Galleria Puccini ad Ancona (2001), al Centro Esposizioni d’Arte a Pisa (2001), alla Galleria Bonan a Venezia (2002), all’Istituto di Cultura “Casa Cini” a Ferrara (2002), alla Galleria del Candelaio a Firenze (2003), al Kantiere d’Arte “Il Centauro” a Bari (2003), al Chiostro Monumentale di S. Francesco a Treviso (2004), agli Antichi Forni a Macerata (2005), alla Galleria “La Pigna” a Roma (2006), al Castello di San Zeno a Montagnana (PD) (2007), a Casa Dante Alighieri a Firenze (2008), al Museo Civico Umberto Mastroianni a Marino (RM) (2008), all’Atelier Chagall a Milano (2009), al Fukuoka Art Museum (Giappone 2011), alla Galleria Zamhenof a Milano (2011), a Palazzo Zenobio a Venezia (2012), alla Galleria “Emmediarte” a Milano (2012), al Palazzo del Bargello a Gubbio (2013), alla Galleria “Arianna Sartori” a Mantova (2014), alla “Galleria 20” a Torino (2014), alla Galleria “Espace Kameleon” a Parigi (2014), alla Galleria “Farini Concept” a Bologna (2015), alla Galleria “Ara Arte” a Madrid (2015), alla “The Framers Gallery” a Londra (2015), alla “MUEF Art Gallery” a Roma (2015), a Castel dell’Ovo a Napoli (2016), alla “Galerie Pinna” a Berlino (2016), alla Galleria “Das Studio” a Vienna (2017), alla Galleria “2432” a Venezia (2017), alla “Arte Borgo Gallery” a Roma (2017). Ha inoltre esposto negli Emirati Arabi, negli USA, in Slovenia, Croazia, Austria,  Germania, Finlandia, Belgio, Malta, Olanda, Romania. Raffaele De Grada così scriveva: “Silvio Natali si presenta da oltre trent’anni sulla scena dell’Arte con una personalità evidente che si realizza con una pittura di studiata originalità che riduce in composizioni di respiro gli incontri tra le suggestioni del reale e gli spazi di una fantasia che vibra a mezzo di tasselli colorati, riportandoci a un’idea generale certo non comune”. Hanno scritto di lui, tra gli altri, anche Marie José Bouscaryol (Francia), Andrea Buzzoni, Donat Conenna, Lucio Del Gobbo, Giorgio Falossi, Franco Farina, Armando Ginesi, Giorgio Gregorio Grasso, Paolo Levi, Benito Magro, Tonino Mercuri, Joan Lluís Montané, Virgilio Patarini, Franco Patruno, Salvatore Perdicaro, Elisabetta Pozzetti, Angelika Prader, Daniele Radini Tedeschi, Sandro Serradifalco, Vittorio Sgarbi, Serena Sileoni, Orazio Tanelli, Stefano Troiani, Alvaro Valentini. Compare inoltre in importanti libri e cataloghi d’arte, anche in lingua inglese, francese e tedesca, e sue opere fanno parte di collezioni pubbliche e private.

 


 
MOSTRA “SILVIO NATALI. ESSENZA DEL QUOTIDIANO”
Lu.C.C.A. Lounge&Underground
Dall’1 maggio al 3 giugno 2018
orario mostra: da martedì a domenica 10-19, chiuso lunedì
Ingresso libero
 
Inaugurazione 1 maggio 2018 ore 17
 
Per info:
Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art Via della Fratta, 36 – 55100 Lucca    
tel. +39 0583 492180
 
Addetto Stampa Lu.C.C.A.
Michela Cicchinè  mobile +39 339.2006519